Liliana Monticone: felice sempre, soddisfatta mai

Liliana Monticone

Liliana Monticone

Navigo, twitto, condivido, posto, chatto, penso, cerco e…faccio tutto contemporaneamente!
Adoro la tecnologia e il web in tutte le sue applicazioni, le sue sfaccettature, e soprattutto le sue potenzialità: Amo la mia famiglia che è la ragione di vita e di ogni mia scelta.

Viaggio – sempre troppo poco – esplorando il mondo e le sue mete (preferibilmente fredde) non gettonate, da viaggiatore e non da turista. Nel luogo giusto, sono capace di fare migliaia di foto in un solo giorno. Solo un determinato momento e stato d’animo può cogliere, con la luce particolare, un ricordo indelebile nella maniera più appropriata.
Adoro viaggiare con la mia famiglia in qualsiasi modo e in qualsiasi luogo. Frequento case private ed ostelli per il vero contatto con la gente del luogo e per risparmiare, come i più esclusivi hotel a 5 stelle che permettono di assaporare relax e wellness in ogni parte del mondo. Sono una vera esperta di zone relax e, devo ammetterlo, ho un debole per l’Alto Adige, dove la cura di ogni minimo particolare è sempre così perfetta.

Il primo vero viaggio con la nostra bimba Valeria (che ora ha 11 anni e detesta essere chiamata bimba!) è stato Capo Nord, in macchina, in inverno, quando lei aveva pochi mesi! A 14 mesi era già stata in 14 stati, purtroppo non siamo poi riusciti a mantenere questo trend!
Mi sento lontana anni luce da chi non viaggia con i bambini, li lascia a casa e magari si nasconde anche dietro un “lo faccio per loro che poi si stufano!”. Solo ai genitori vanno oneri e onori di saper trasmettere il piacere del viaggio, della scoperta, dell’incontro, esattamente come devono saper trasmettere il gusto per la vita!
Cosa c’è di più bello di una discussione che quasi per caso si trasforma in dialogo profondo durante un lungo viaggio in auto, magari di notte, in un paese straniero e così diverso dal nostro? Certe esperienze di vicinanza ed empatia così preziose non si possono spiegare, si devono vivere.

Ogni viaggio è per me, prima di tutto, esperienza mentale per svuotarsi da ogni preconcetto e pregiudizio prima di accostarsi ad ogni diversità. Subito dopo è esperienza educativa, forte, sul campo. Solo un bambino sa cogliere aspetti che noi adulti abbiamo dimenticato. Come diceva il Piccolo Principe, sa vedere il boa che digerisce un elefante dove noi adulti vediamo solo un banale cappello.
Ogni viaggio educa, aprendo la mente più di mille anni di scuola. Allena la mente all’osservazione della diversità senza pregiudizio, all’integrazione vera e non scimmiottata, al diverso che è tanto strano quanto possibile, al gusto del sapere di più, del voler vedere di più, del voler conoscere di più, dello stare insieme condividendo le più diverse esperienzeome il piacere del tempo passato insieme, sempre!

Ogni viaggio fa, soprattutto, acquisire quell’elemento così importante e indispensabile nella vita quotidiana: la consapevolezza di essere nati nella parte giusta e fortunata del mondo!
Il mio motto? Felice sempre, soddisfatta mai!

Il mio blog

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

popstrap.com