Posted in luglio 2012

Stefania Pianigiani: l’enogastrogiardiniera alla finestra

Stefania Pianigiani

Mi chiamo Stefania Pianigiani, una giardiniera prestata al giornalismo come dico io, anche se qualcuno dice il contrario.

Cresciuta nel Chianti Storico, quello senese, e da sempre attenta al buon vino e al buon cibo, tre anni fa ho deciso di aprire un blog “LA FINESTRA DI STEFANIA“, dove racconto delle mie passioni, ovvero cibo, vino, luoghi e giardini, del resto non a caso sono un “ENOGASTROGIARDINIERA”.

Ho la fortuna di abitare in Toscana, una regione che regala una quantità infinita di spunti, sfumature, luoghi e paesaggi mozzafiato. Una regione con un numero imprecisato di artisti, abili artigiani, persone umili e dotati di grandi capacità che mi piace raccontare nelle pagine del mio blog.

Le idee, mi vengono mentre taglio l’erba o creo composizioni fiorite, per le ville più belle del Chianti, è da li che la fantasia inizia a galoppare. Grande appassionata di geografia, da sempre curioso la cartina geografica o l’atlante. Non mi separo mai dalla mia piccola macchina fotografica, in quanto anche i posti dove uno passa ogni giorno, regalano ogni volta qualcosa di nuovo e inaspettato, basta saper cogliere i particolari.

Lorenzo Petrarca: il turismo è la sua pelle

Lorenzo Petrarca

Lorenzo Petrarca

Salve. Non fatevi ingannare dal mio cognome. Per quanto ami la poesia, non sono riuscito a diventare un poeta illustre come “mio zio Francesco” e mi sono dovuto “accontentare” di diventare un travel blogger.

Sono l’ideatore e responsabile di SpecialWeekEnd.it, un travel blog magazine, così mi è piaciuto definire il mio progetto, che spazia in tutti gli angoli del turismo. Ho frequentato un master per lo sviluppo del turismo culturale, mi sono occupato di marketing territoriale e sviluppo turistico, sono stato agente di viaggi per 6 anni ed ora sono il commerciale di un famoso network di agenzie di viaggi. Il turismo ormai è la mia seconda pelle e le esperienze professionali che ho avuto mi hanno permesso di conoscerlo da diverse inquadrature.

L’esame di letteratura del viaggio all’università ha fatto scattare in me una scintilla. Credo che gli odierni travel blogger, siano come i letterati del nord europa che, a partire dall’epoca del gran tour, iniziarono a scrivere le prime guide turistiche basate su esperienze realmente provate e vissute nei loro viaggi nel Bel Paese.

“La mente del Viaggiatore” di Leeds è il libro che consiglierei a chiunque volesse diventare un blogger di viaggi. Sono fortemente convinto che ci sia un gran bisogno di travel blogger nel settore turistico italiano. L’Italia del turismo ha bisogno di professionalità, di innovazione e di passione e i travel blogger credo che riescano a soddisfare questa necessità. Sono un grande appassionato di fotografia, praticamente non riesco a non fotografare tutto ciò che cattura il mio sguardo, sono social network dipendente e divoro libri a velocità supersonica. Sono una di quelle persone che potrebbe rimanere per ore immobile davanti ad un paesaggio, un tramonto o davanti a qualsiasi spettacolo che la natura ha deciso di regalarci.

http://www.specialweekend.it

Un blog trip in Valtellina: da Angeloga il blog trip nei rifugi

Rifugi in Valtellina

Rifugi in Valtellina

Con l’obiettivo di far conoscere i rifugi e la Valtellina e raccontarli via web, parte lunedì 9 luglio dal Rifugio Chiavenna all’Alpe Angeloga il blog trip nei rifugi di Valtellina che terminerà dopo una settimana.

Il progetto, promosso dal Gruppo Rifugi della provincia di Sondrio (attivo all’interno dell’Unione Cts e presieduto da Elisa Montani) e seguito da Insana Academy di Milano, farà conoscere a questo gruppo di moderni esploratori le montagne della provincia di Sondrio e i loro rifugi. I dettagli e il programma li trovate su vaol.it

popstrap.com