Posted in maggio 2013

We, green blogger, storie digitali dal gusto ambientale

Domani 30 maggio a Milano i blogger italiani sensibili alle tematiche ambientali si incontreranno in occasione di “We, Green Blogger” in un evento organizzato dalla rivista BioEcoGeo.

Tagged ,

Cristina In viaggio sempre….

Per me il viaggio è soprattutto emozione, per quello che mi aspetta e per quello che mi porterò a casa. Sguardi, sorrisi, strette di mano, profumi e racconti;  per tutto questo in valigia c’è sempre spazio, e sarà un bagaglio acquisito che porterò con me sempre.

Ho girato mezzo mondo Europa, Medio e lontano Oriente, Oceano Indiano, America Centrale e del nord e l’amata Italia, e l’altra metà mi aspetta. Sono curiosa, testarda e irrazionale… per fortuna!

Ho aperto il mio blog (http://crinviaggio.blogspot.it/) inizialmente per raccogliere le foto dei miei viaggi, un album on line da condividere, poi ho scoperto che mi piace anche scrivere di viaggi e perché no, ho cominciato a raccontare degli aneddoti, delle situazioni e a descrivere delle immagini che avevo catturato. Perché attorno ad un viaggio ruotano molte cose, ed è un piacere immenso condividerle con chi ama viaggiare e far nascere in altri questa passione.

Altra passione è la fotografia. La macchina fotografica in mano mi dà sicurezza. Adoro imprimere i momenti, i luoghi dove i miei passi hanno posato… creare un ricordo indelebile nel tempo.

Anche nel mio lavoro i viaggi non mancano, faccio volare i colleghi in giro per il mondo e organizzo workshop, e… ogni tanto prendo il volo anch’io!

Ho un nuovo progetto nel cassetto, che spero di realizzare prima o poi: 20 regioni in 20 giorni, un giro per l’Italia mettendo piede in ogni regione muovendomi solo con mezzi pubblici. Utopia?

Manuela, tra viaggi fisici e viaggi introspettivi

Ciao a tutti! 
Sono Manuela Vitulli, pugliese e amante della mia terra, delle baresità e della tradizione salentina. 
Dopo la laurea e gli impegni universitari, ho deciso di togliermi ogni “sfizio” cogliendo ogni occasione per viaggiare.. perchè viaggiare è cultura, crescita e scoperta!
Parto alla scoperta di nuove culture per “mescolarmi” tra la gente del posto. 
Prima di partire, però, cerco di raccogliere quante più informazioni possibili sul web mediante le esperienze dei vari travel blogger, che trovo molto più affidabili di qualsiasi guida cartacea. 
Il mio blog nasce proprio dal desiderio di immortalare i miei viaggi arricchiti dalle foto scattate con la mia inseparabile Canon e fornire consigli preziosi – almeno spero – per coloro che decidano di partire per le mete che ho già visitato. 
Sono rimasta affascinata dall’America così come dalla cultura araba, adoro l’eccentricità londinese e la movida spagnola, ma torno sempre con piacere nella mia amata città sempre baciata dal sole e dalla brezza marina. Indi, nei miei post non parlo solo di mete lontane, ma cerco anche di far scoprire e amare le bellezze d’Italia che tanto ci invidiano all’estero.

Grazie al mio blog ho potuto mettermi in gioco, confrontarmi e conoscere persone meravigliose, approfondendo vecchie conoscenze. Ho inoltre intrapreso una collaborazione con altri blogger, il cui risultato è oggi visibile su Avventure&Viaggi.

Il mio sogno nel cassetto? Ovviamente girare il mondo intero e riportare ogni testimonianza su <a href=”Il mio sogno nel cassetto? Ovviamente girare il mondo intero e riportare ogni testimonianza su pensierinviaggioo.blogspot.it.

Perché pensieri in viaggio? Perché nel mio blog non parlo solo di viaggi fisici, ma anche introspettivi! Insomma, la mia mente, matassa in confusione, non poteva che dare alla luce un blog.. come dire.. POLIEDRICO!

Buona lettura :)

Manuela

L’insostenibile pesantezza della mia valigia

Ho iniziato a viaggiare quando ero piccola senza una vera consapevolezza. Non sapevo dove si andava, ma partivo con le mie poche certezze: sarei stata via da casa per un po’, avremmo condiviso il viaggio coi nostri amici, e soprattutto sapevo che avrei camminato tantoper vedere tante cose nuove, ma se mi fossi stancata avrei viaggiato comodamente sulle spalle di papà.

Così crescendo viaggiare è diventata una parte di me, ed ogni momento è sempre stato buono per preparare una valigia (che non ho mai imparato a fare) e partire. Mi piace “essere nel viaggio”, per questo ho sempre fatto tutto da me. Mi piace sentirlo mio, leggere tutto, cercare le cose più nascoste, organizzare tutto per rendermi conto ogni volta che non rispetto nessun piano. Sono ordinata i primi cinque minuti del viaggio, poi lascio andare la tensione e tutto diventa una scoperta ed una emozione nuova.
Mi piace vedere, toccare, odorare, parlare, entrare nel luogo in modo che, nel caso i ricordi sfumassero con il tempo, le sensazioni possano rimanere a lungo. Mi piace condividere e scrivere anche di dove dormo, mangio e visito con tutti gli altri che mi danno un po’ di spazio.

 
Ora che ho smesso di spaccarmi la schiena sui libri, sono partita per l’Australia, dove ho percorso quasi 2000 chilometri su di un pullman fino alla barriera corallina, per poi tornare a Sydney e viverla in tutte le sue sfumature. Ho deciso di riportare i miei pensieri dal taccuino ad un sito (www.respirareconlapancia.it), in cui ci sono le mie emozioni e scene di vita quotidiana di un viaggio vissuto fino in fondo (sì, a volte sono pallosa e prolissa!). Ho sempre fatto foto alle mie converse (di cui faccio la collezione e nessuna è stata comprata in Italia!) in ogni angolo del mondo, perché sono la riproduzione tangibile dell’essere fisicamente in un posto da scoprire. I miei post sono quindi accompagnati dalle mie scarpe ormai rotte, inseparabili compagne di viaggio che hanno resistito a pioggia, fango, sole ed addirittura neve..

Assia, se il viaggio è dentro una piccola borsa

Mi presento: il mio nome è Assia, classe 1984, napoletana di nascita e avellinese di adozione.
 
Sin da piccola sono stata abituata dal mio papà ad essere una persona indipendente e intraprendente per cui ho iniziato presto a viaggiare per imparare le lingue e studiare culture diverse. A farmi da supporto, oltre agli insegnamenti della mia famiglia, ci sono Curiosità innata, Spirito d’Adattamento e Voglia di Conoscere. Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione per le mie attitudini verso la scrittura, il giornalismo e la passione per l’editoria, ma ho trovato lavoro in un altro campo del mio percorso di studi, come Marketing & Sales Manager per un’azienda Campana.
 
Sono stata molto fortunata, sia perché si tratta di un lavoro interessante, sia perché mi permette di viaggiare spesso. Dalla mia passione per i viaggi è nato The Little Luggage, un blog dove il protagonista non è il viaggiatore, ma il viaggio, una valigetta che con allegria e spesso ironia offre suggerimenti su cosa visitare, come muoversi, e infondere serenità negli animi dei viaggiatori che desiderano fare un viaggio ma vengono bloccati da stereotipi o insicurezze. Ad accompagnarmi in questi viaggi spesso c’è “Cary Grant”, il mio fedele compagno di viaggi e di vita.
 
Il blog è nato da poco, non ha pretese di diventare una piattaforma che organizza viaggi alle persone, ma il desiderio di unire le mie due passioni, scrittura e viaggi, fornendo informazioni, consigli nel settore. Poi magari, chissà, un giorno potrei scrivere per qualche testata giornalistica, on-line, essere un esperto del campo …
Mentre sogno ad occhi aperti, vi lascio il mio link: http://thelittleluggage.blogspot.it
popstrap.com