#Maremmans gli operatori diventano bloggers

Il blogtour #Maremmans è l’ultimo capitolo del Corso Network for Tourism, un format molto articolato che ha visto protagonisti 300 operatori turistici della Maremma.

La fase finale prevede la realizzazione di un blogtour di formazione che consentirà al migliore di ognuno dei 15 gruppi di allievi di partecipare a #Maremmans un viaggio di tre giorni nella Maremma Toscana, da nord a sud, in compagnia di 8 blogger (ElenaCinziaVeronicaMarco,SerenaNicolaFrancesca e Robi) coordinati da Nicola Carraresi di Officina Turistica.

Ecco il viaggio nella Maremma Toscana di questo social media team di formazione composto da ben 23 elementi: giovedì 9 maggio i blogger arriveranno nel capoluogo maremmano dove pernotteranno. La mattina successiva – il 10 maggio – il blog tour prenderà il via con il suo gruppo di 23 narratori che attraverseranno le Mura Medicee e il Cassero Senese (da poco teatro di una riuscitissima invasione digitale) poi faranno visita al Museo Archeologico e d’Arte della Maremma. Dopo il saluto dei rappresentanti della Provincia il social media team farà rotta verso Scansano per la visita al Museo della Vite e del Vino, poi Manciano con le cascate di Saturnia, il Cassero e la Torre Panoramica. Poi cena alla cooperativa di Scansano, quella del Morellino.  😮

Il giorno successivo – l’11 maggio – in programma c’è la visita al Giardino dei Tarocchi di Capalbio poi la visita al ghetto ebraico, alla Sinagoga e al Museo Archeologico di Pitigliano, poi si chiude la giornata con un’apericena in Piazza del Sale a Grosseto. Il 12 maggio si farà visita a Massa Marittima e a Castiglione della Pescaia per poi fare rientro a Grosseto.

Gli hashtag da seguire saranno #Maremmans #Maremma #Toscana gli account @maremmans @nelli @laciccina @veronicagenti @ilturista_info @serenapuosi @nicocarmigna @francescaturchi @robiveltroni @n_carraresi.

Tagged ,

2 thoughts on “#Maremmans gli operatori diventano bloggers

  1. Giuliano ha detto:

    Mi sembra che nel programma manchi la visita di Sovana e delle sue necropoli.
    C’é anche Poggio Buco, altra necropoli a metà strada fra Manciano e Pitigliano.
    Di Saturnia non dimenticherei il paese con le sue tracce etrusche, romane e medievali nonché la necropoli del Puntone, del VII° sec. a. C.

    • Robi Veltroni ha detto:

      Caro Giuliano, grazie per il tuo commento. Hai ragione, ma in soli tre giorni si è dovuto immaginare un percorso abbastanza eterogeneo e allo stesso tempo praticabile che interessasse varie zone della Provincia di Grosseto.
      Per il resto, se vuoi possiamo vedere di organizzare una seconda puntata, noi siamo qua a disposizione. 🙂 Ciao e continua a commentare su TuttoBlogTour.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

popstrap.com