L’insostenibile pesantezza della mia valigia

Ho iniziato a viaggiare quando ero piccola senza una vera consapevolezza. Non sapevo dove si andava, ma partivo con le mie poche certezze: sarei stata via da casa per un po’, avremmo condiviso il viaggio coi nostri amici, e soprattutto sapevo che avrei camminato tantoper vedere tante cose nuove, ma se mi fossi stancata avrei viaggiato comodamente sulle spalle di papà.

Così crescendo viaggiare è diventata una parte di me, ed ogni momento è sempre stato buono per preparare una valigia (che non ho mai imparato a fare) e partire. Mi piace “essere nel viaggio”, per questo ho sempre fatto tutto da me. Mi piace sentirlo mio, leggere tutto, cercare le cose più nascoste, organizzare tutto per rendermi conto ogni volta che non rispetto nessun piano. Sono ordinata i primi cinque minuti del viaggio, poi lascio andare la tensione e tutto diventa una scoperta ed una emozione nuova.
Mi piace vedere, toccare, odorare, parlare, entrare nel luogo in modo che, nel caso i ricordi sfumassero con il tempo, le sensazioni possano rimanere a lungo. Mi piace condividere e scrivere anche di dove dormo, mangio e visito con tutti gli altri che mi danno un po’ di spazio.

 
Ora che ho smesso di spaccarmi la schiena sui libri, sono partita per l’Australia, dove ho percorso quasi 2000 chilometri su di un pullman fino alla barriera corallina, per poi tornare a Sydney e viverla in tutte le sue sfumature. Ho deciso di riportare i miei pensieri dal taccuino ad un sito (www.respirareconlapancia.it), in cui ci sono le mie emozioni e scene di vita quotidiana di un viaggio vissuto fino in fondo (sì, a volte sono pallosa e prolissa!). Ho sempre fatto foto alle mie converse (di cui faccio la collezione e nessuna è stata comprata in Italia!) in ogni angolo del mondo, perché sono la riproduzione tangibile dell’essere fisicamente in un posto da scoprire. I miei post sono quindi accompagnati dalle mie scarpe ormai rotte, inseparabili compagne di viaggio che hanno resistito a pioggia, fango, sole ed addirittura neve..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

popstrap.com