Lucia e il sogno Route 66

Reflex al collo, pc, carta e penna nello zaino, un biglietto per chissà dove tra le mani: ecco qua la felicità. La mia felicità, la mia passione, la vita che vorrei. 

Da quando sono bambina, grazie a nonno che ci scorrazzava in giro per l’Italia e alle origini multietniche, lo spirito zingaro mi ha rapito testa, cuore ed anima, così fotografare e raccontare vivendo in viaggio sono diventate più di una passione: una vera e propria necessità. 

Cerco di vivere ogni viaggio al massimo, senza tirarmi indietro di fronte a nulla, di scoprire tutto ciò che un luogo e le persone che ne fanno parte hanno da dire e da dare. 

Sogno gli Stati Uniti da quando sono bambina, e il viaggio sulla Route 66 in sella ad una Harley Davidson lo consideroil viaggio di una vita. 

La prima cosa che faccio al mattino è sfogliare le pagine web alla ricerca della migliore offerta di viaggio, di un’idea, di un nuovo itinerario da scoprire e da condividere, perchè nulla è interessante quanto parlare con altri della tua stessa passione, soprattutto se gli altri hanno più di te da raccontare e qualcosa da insegnare. 

Amo l’Italia, con tutti i suoi pregi e difetti (che spero si possano guarire), mi piace scoprirne ogni angolo, ogni tradizione, le storie vecchie e nuove che vivono in ogni strada, in ogni casa.  Tutto questo mi piace condirlo con un po’ di ironia e con le emozioni consumate al massimo, per rendere ogni attimo veramente unico, immenso.

I miei viaggi potete seguirli sul mio blog:  http://viaggideimesupi.com, sul blog olandese ciaotutti.nl, sublogdiviaggi.com oppure, se volete scoprirne di più sul Lazio (la mia regione(, su italianstorytellers.it

One thought on “Lucia e il sogno Route 66

  1. Thelma Cesarano ha detto:

    io l’ho fatto, per lavoro, se vuoi, posso darti una mano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

popstrap.com